Come scrivere gli indirizzi (URL) in ottica SEO

Come scrivere gli indirizzi (URL) in ottica SEO

Hai un sito web e vuoi partire con il (SEO) piede giusto quando crei nuove pagine? Allora un occhio particolare lo dovresti dedicare alla scrittura degli indirizzi. Sì, perché anche questi influiscono (e non poco) sul ranking della pagina stessa. In questo articolo ti spiego come scrivere gli indirizzi (URL) in ottica SEO del tuo sito o blog. Partiamo?

Cos’è un URL

Voglio partire proprio dalle basi, poiché questo “strano” acronimo non è da tutti compreso ma merita di essere conosciuto meglio. La sigla URL sta per “Universal Resource Locator”, ossia “Risorsa Localizzatrice Universale”. In pratica, è ciò che bisogna scrivere sulla barra degli indirizzi per trovare una specifica pagina web ed è univoca: questo significa che non ne troverai mai una uguale!

La URL, quindi, identifica in maniera univoca la tua pagina (o il tuo post, nel caso di un blog), e può essere composta da una sequenza di lettere/cifre/segni, con la possibilità di scegliere sia le lettere maiuscole che quelle minuscole.

Creare una URL in ottica SEO

Dopo aver fatto un breve identikit della URL di una pagina web, vediamo quali sono le buone pratiche per scrivere in ottica SEO e nella maniera più comprensibile possibile (alla fine, le due cose coincidono!).

Inserire le parole chiave all’interno della URL

Tra le best practise dell’ottimizzazione on-page e on-site spicca quella di inserire le parole chiave principali di una pagina all’interno della URL. In altre parole, se la nostra pagina è incentrata sulle keyword “web marketing”, allora sarà una cosa buona e giusta utilizzare tali termini per comporre la nostra URL.

Utilizza i trattini alti per separare i termini

WordPress, di default, consente di creare URL con i trattini che separano i vari termini. In questo, modo otteniamo due vantaggi in uno:

  • Indichiamo chiaramente a Google le parole inserite, in questo modo il motore di ricerca individua senza equivoci la presenza di distinti termini. Anche se questo, a dire il vero, è sempre meno necessario, poiché Google ha imparato a distinguere le parole che ci sono in un indirizzo. Ma nel dubbio…
  • Separando le parole con i trattini, permettiamo agli utenti di leggere e interpretare chiaramente la nostra URL: ti pare poco?

Come creare la URL perfetta con WordPress?

Da questo punto di vista, WordPress ci dà una grandissima mano, poiché permette di impostare la creazione delle URL sia nella sezione Permalink che in fase di scrittura della nostra pagina. Ecco come si presenta la schermata per l’impostazione dei permalink, che puoi selezionare dopo aver cliccato su “Impostazioni”:

 

Facendo come me, cioè impostando il permalink in funzione del nome dell’articolo, WordPress creerà la URL estrapolando i termini che utilizzi per nominare l’articolo, separandoli con i trattini alti. Ma se non sei ancora soddisfatto del risultato, o semplicemente vuoi scegliere una URL che si discosti dal nome della pagina, puoi agire direttamente cliccando su “Modifica”, come da figura, e riscriverla a tuo piacimento:

Conclusioni

In questo articolo ti ho spiegato come scrivere un indirizzo (URL) in ottica SEO e, cosa altrettanto importante, che sia comprensibile all’utente che naviga sul tuo sito web.

Se qualcosa non è chiaro o vuoi semplicemente dire la tua, lascia pure un commento!

Consulente di web marketing, dal 2008 trascorro gran parte delle mie giornate a studiare il web e trovare le migliori soluzioni per i miei clienti. Nel corso degli anni mi sono specializzato in email marketing, pubblicità a pagamento (AdWords e Facebook Ads in particolare) e attività SEO per PMI e liberi professionisti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *