Meta tag title in ottica SEO

Tag title: come ottimizzarlo in ottica SEO

C’è poco da fare: Google può fare tutti gli aggiornamenti che vuole, ma alcune regole SEO rimangono immutate. Una di queste riguarda senza dubbio il meta tag title, uno dei più importanti tag di una pagina web, colui che prima di tutti “guida” Google e lo aiuta a capire per quali parole chiave deve essere posizionata. Per questo motivo ti consiglio di leggere questo post, sei pronto?

Meta tag title: cos’è

Se sei una persona “navigata”, non prendertela a male se ti insegno cos’è il tag title come se fossi un dilettante: lo scopo di questi articoli, infatti, è quello di introdurre i meno esperti nel mondo della SEO. E per farlo, devo per forza partire dalle basi e insegnare che ciò che probabilmente già sai. Se, invece, sei un neofita ma con una grande voglia di imparare, nel prossimo paragrafo ti dirò cos’è il title!

Per tag title si intende quella parola, o gruppo di parole, che danno appunto il nome alla pagina web. Allo stesso tempo, questi termini li vedrai apparire nelle SERP di Google, se la tua pagina comparirà tra i risultati. Ecco due screenshot che chiariscono, più di mille parole, cosa voglio dire:

Screenshot tag title

 

Screenshot title

Nel primo screenshot puoi vedere il title tag della mia home page, nella parte alta della scheda Chrome con cui è aperta. Nella seconda immagine, invece, è sempre lo stesso title ma in una SERP di Google.

Dove inserire il tag title

Il title, come più volte ricordato, è un meta tag. Questo vuol dire che si trova tra i tag <head> e </head> del documento web, in altre parole nell’intestazione della pagina. Cosa vuol dire? Che il lettore non lo vedrà mai aprendo la pagina con il proprio browser, ma eventualmente nelle SERP dei motori di ricerca.

Meta tag title screenshot

Come scrivere il tag title in ottica SEO

Poiché si tratta del microtesto più influente che ci sia per ottimizzare una pagina web, il primo consiglio è quello di inserire al suo interno le parole chiave principali. Quindi, se la tua pagina (o il tuo articolo) è incentrata sulle keyword “hotel Parigi”, è ovvio che nel title dovrai inserire queste due parole.

Tra le best practise della SEO on-page, inoltre, spicca quella di inserire le keyword nella parte sinistra del title, quindi tra le primissime parole. Sinceramente non so quanto possa influire sul posizionamento di una pagina, ma nel dubbio direi di rispettare questo abitudine…

Tag title e H1 in WordPress: come differenziarle?

Se il tuo sito è in WordPress, avrai notato che il title coincide sempre con l’H1 della pagina, cioè quello che potremmo definire il “titolo interno”, visibile a chi approda su una pagina web. Il fatto che questi due microtesti coincidano non è un problema, e non vuol dire affatto che siano la stessa cosa!

Semmai, può essere vissuto come un limite editoriale. Per evitare ciò, ho già parlato di intestazioni (H1, H2, H3) e di come poter differenziare questi due tag tramite l’utilizzo di alcuni plugin WordPress, in primis SEO by Yoast.

Conclusioni

In questo articolo hai imparato a conoscere il meta tag title, a inserirlo correttamente (e in ottica SEO) oltre che a ottenere il massimo risultato di ottimizzazione da tale microtesto.

Come sempre, se ti va puoi lasciare un commento: semplicemente per dire la tua o per qualche altro dubbio. Ti aspetto!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *